Come creare il tuo brand in 8 step

da | Branding

Consigli pratici per creare il tuo brand

Vuoi creare il tuo brand da zero ma non sai da che parte cominciare? Voglio darti alcuni consigli per farlo in 8 step.

Cosa devi sapere prima di cominciare

Se vuoi creare un brand che sia capace di differenziarsi dai competitor e connettersi con il pubblico, devi sviluppare una strategia che ti permetta di essere coerente, costante, autentica e autorevole.

Non lasciarti scoraggiare dall’idea che potresti impiegare troppo tempo a realizzare il tuo progetto. Facendo un passo alla volta avrai riscontro immediato che la tua è una strategia vincente.

Ma partiamo dal principio

  1. Il brand non è semplicemente il nome di un’azienda
  2. Che tu venda prodotti o servizi dovrai misurarti con il concetto di consumo

Cos’è il brand

Il brand è un insieme complesso di elementi tangibili (l’immagine, il logo, i prodotti e servizi) e intangibili  (i valori, la mission, la vision) che contribuiscono a creare un’immagine riconoscibile di un’azienda o un business.

Nel corso del tempo il concetto di brand si è evoluto, passando da una prospettiva strutturalista, in cui l’attenzione era concentrata sugli aspetti strutturali del brand (visual identity, brand awarness, brand resonance), poi relazionale, in cui ci si è soffermati sul rapporto tra il consumatore e la marca (brand personality, brand love, brand attachment), per arrivare a quella partecipativa, in cui il consumatore ha un ruolo attivo nella costruzione del significato e dell’immagine del brand (brand engagement).

Cos’è il consumo

Il consumo, inteso come soddisfazione dei bisogni primari dell’individuo, è un fenomeno comune ad ogni forma di società.

Ciascuno di noi consuma ogni giorno portando avanti tutti quei processi che riguardano la scelta, l’acquisto, l’utilizzo e l’eliminazione di beni o servizi.

Il consumo può essere considerato sia positivamente, poiché permette all’individuo di realizzare i propri desideri, che negativamente, in quanto presuppone l’idea di distruggere un bene e quindi di impedire all’individuo di trarne godimento.

Attualmente il consumo ha un’importanza centrale nel determinare lo stile di vita delle persone, la loro identità sociale e gli schemi delle relazioni interpersonali.

Il nostro tempo libero, per esempio, è dedicato prevalentemente ad attività di consumo di diverso tipo, attraverso le quali siamo in grado di creare la nostra identità: il cibo che mangiamo, gli abiti che indossiamo o gli oggetti che utilizziamo ci permettono di comunicare agli altri la nostra personalità, contribuendo alla costruzione e alla conservazione delle relazioni sociali.

Il consumo e la relazione tra brand e marketing

Come_creare_il_tuo_brand_in_8_step
Il consumo, ossia l’atto effettivo di acquisto e di utilizzo di prodotti o servizi, è influenzato dalla relazione tra il brand e il marketing.

Il marketing

  • crea consapevolezza del brand tra i consumatori
  • aiuta a creare e comunicare il valore del brand
  • contribuisce a costruire la fiducia nel brand
  • aiuta a differenziare il brand dalla concorrenza
  • genera interesse nei confronti del brand e dei suoi prodotti o servizi

La correlazione tra brand e marketing crea un circolo virtuoso, in cui il brand e la strategia di marketing efficace si rafforzano reciprocamente, creando un ambiente favorevole al consumo.

Le strategie di marketing incisive, infatti, influenzano positivamente il comportamento del consumatore.

Come creare il tuo brand

E adesso torniamo agli elementi fondamentali necessari alla costruzione di un brand capace di distinguersi.

Gestire una marca significa essere in grado di calibrare gli sforzi e le giuste leve nelle diverse fasi del suo ciclo di vita. Due principi dovrebbero informare l’intero processo di brand management nei vari stadi: concretezza e lungimiranza. Si dimostra concretezza stabilendo momenti di monitoraggio del brand attraverso un’attenta analisi; lungimiranza nell’adottare comportamenti proattivi con il sopraggiungere delle fasi del ciclo di vita.

Veronica Gabrielli, Brand communication

Primo step: vision e mission

Prenditi del tempo per pensare e porti delle domande.
Parti dalla tua storia, per individuare i tuoi valori e il messaggio che vuoi comunicare al tuo pubblico.

Descrivi

  • chi sei
  • i tuoi punti di forza
  • i tuoi punti di debolezza
  • la tua attività e cosa rappresenta per te
  • il tuo modo di lavorare
  • i tuoi obiettivi

Secondo step: target

L’analisi del target è importantissima, perché non può esistere un brand senza un pubblico di riferimento.

Descrivi il tuo pubblico come fosse una persona che conosci

  • Quanti anni ha
  • Dove abita
  • Cosa legge
  • Che lavoro fa
  • Quali sono i suoi interessi
  • Quali sono i suoi bisogni
  • Quali sono i suoi obiettivi

Terzo step: competitor

L’analisi dei competitor, invece, è indispensabile per stabilire in che modo vuoi differenziarti.

Fai un elenco delle professioniste/i che pensi possano competere con i tuoi prodotti e/o servizi.

Quarto step: prodotti e servizi

Fai un elenco dei prodotti e/o servizi che vorresti offrire in relazione

  • al tuo target di riferimento
  • al problema che puoi risolvere
  • al bisogno che puoi soddisfare

Fai anche un elenco dei prodotti e/o servizi che non vorresti offrire, in modo che il tuo pubblico ne sia consapevole.

Quinto step: identità verbale

L’identità verbale è uno dei pilastri portanti del brand, l’elemento che lo distingue dagli altri e lo rende unico e riconoscibile.

È il modo in cui il brand esprime i suoi valori, i suoi principi, la sua visione, la sua missione, la sua personalità.

È il messaggio che sceglie di comunicare e il modo in cui decide di farlo, la sua voce e il suo tono di voce.

Oltre a dichiarare chi sei, l’identità verbale ti aiuta a

  • inserirti nel tuo segmento di mercato
  • ottenere la fiducia del tuo pubblico e quindi vendere
  • essere coerente e autentica

Sesto step: il giusto prezzo

Prima di stabilire il giusto prezzo dei tuoi prodotti e/o servizi devi tenere in considerazione tante variabili:

  • il costo delle materie prime
  • le ore di lavoro impiegate per la progettazione e realizzazione
  • tutti i costi collaterali (pubblicità, promozione)

È importante attribuire ai tuoi prodotti e/o servizi un valore economico giusto per diversi motivi

  • non svalutare il tuo lavoro e riconoscerne il valore
  • garantire la sostenibilità economica dell’attività
  • non falsare il mercato

Un prezzo adeguato può influenzare la percezione del pubblico rispetto  alla qualità dei prodotti e/o servizi.

Un prodotto o un servizio con un prezzo congruo possono essere percepiti come di maggiore qualità rispetto a un prodotto o un servizio che a parità di caratteristiche hanno un prezzo inferiore.

Settimo step: pianificazione, procedure di lavoro e revisione

Per creare un brand che resista nel tempo, è fondamentale avere una solida pianificazione strategica, procedure di lavoro efficaci e un processo di revisione continuo.

Mettendo in relazione lo studio del target e dei competitor con l’analisi della tua storia, i tuoi valori e il messaggio che vuoi comunicare al tuo pubblico potrai elaborare una strategia efficace, coerente e duratura.

Pianificazione

Una pianificazione efficace e una visione chiara degli obiettivi favoriscono

  • il processo decisionale
  • la concentrazione su attività specifiche
  • una gestione del tempo oculata
  • la capacità di affrontare imprevisti

Una buona pianificazione deve essere flessibile, in modo che tu possa adattare la tua strategia alle mutevoli condizioni del mercato, mantenendo comunque il focus sugli obiettivi a lungo termine.

Procedure di lavoro

Crea delle linee guida legate agli aspetti produttivi, comunicativi e di gestione economica.

Le linee guida non sono uguali per tutti ma devono essere adattate alle esigenze specifiche e al contesto del tuo brand.

Anche in questo caso la flessibilità è fondamentale per affrontare nuove sfide.

Revisione

Un processo di revisione continuo è un elemento chiave per la creazione di un brand che resista nel tempo.

Ottavo step: presenza online

  • Diversifica i formati e prediligi l’utilizzo dei canali proprietari: sito web, blog, newsletter.
  • Realizza un sito web professionale ed efficace che racconti il tuo valore e la tua storia in funzione ai bisogni e alle esigenze del tuo pubblico.
  • Scegli le piattaforme social più rilevanti per il tuo pubblico.

Una volta chiarite queste regole di base sarà più facile per te dare vita al tuo brand.

Spero che queste informazioni su come creare il tuo brand in 8 step ti siano state utili, ma ricorda che non potranno sostituire il lavoro di una professionista che saprà comunicare il tuo progetto in modo chiaro ed efficace.

Come posso aiutarti!

Se hai grandi idee ma non sai come metterle per iscritto, questo è lo spazio giusto per te!

Posso dare vita alla trama del tuo business, mettendo al centro te e il modo in cui ti racconteresti, connettendoti con il tuo pubblico.

Non perdere altro tempo: concediti la possibilità di entrare in empatia con il tuo pubblico e di generare vendite per il tuo business.

PRENOTA SUBITO LA CALL GRATUITA CON IL FORM CHE TROVI SOTTO

Potrebbe interessarti anche

Prenota la call gratuita per parlarmi del tuo progetto

Compila i campi sotto, clicca su INVIA e avrai la possibilità di scegliere data e ora del nostro incontro.

Consenso

Silvia Schirru - copywriter freelance_Servizi_HOME_1

Silvia Schirru

Copywriter

Sin da piccola ho sempre amato scrivere ma solo da adulta ho realizzato che è ciò che mi riesce bene senza sforzi.
Come un telaio, creo testi per imprese e attività al femminile che vogliano farsi conoscere e connettersi con il proprio pubblico.

Ho iniziato a lavorare in ambito teatrale e musicale nei primi anni 2000 occupandomi di organizzazione, progettazione, fundraising, crowdfunding e promozione.

Prima che per il web ho iniziato a scrivere per la carta stampata, creando progetti, comunicati stampa, testi per brochure e programmi di sala.

Dopo che sono diventata mamma, ho deciso di convogliare la mia esperienza ventennale in un’attività che mi permettesse di conciliare lavoro e famiglia.