Come scrivere un articolo per il blog, 6 consigli pratici per renderlo efficace

da | Copywriting

Consigli pratici per scrivere un articolo di blog efficace

Vuoi scrivere un articolo per il blog, ma non sai da che parte cominciare? Ecco alcuni consigli utili.

Perché è importante scrivere contenuti efficaci?

  • Per entrare in relazione con il tuo pubblico, ottenere la sua fiducia e quindi vendere. Poiché la vendita si basa sulla relazione.
  • Per migliorare la visibilità del tuo brand sui motori di ricerca e nei social media.
  • Per istruire i lettori e fornire soluzioni ai loro problemi.

Nonostante il processo possa sembrarti lungo, avrai riscontro immediato dei risultati in termini di visibilità, coinvolgimento, autorevolezza e conversione.

1 – Pianifica i tuoi contenuti

Come scrivere un articolo per il blog, 6 consigli pratici per renderlo efficace.jpg

La creazione di contenuti di qualità che attraggano l’attenzione del tuo pubblico parte dalla pianificazione e quindi dalla creazione del piano e del calendario editoriale.

Partiamo dalle definizioni

Il piano editoriale è un documento strategico e consiste nell’individuazione dei cosiddetti contenuti pilastro: un minimo di tre e un massimo di cinque macro argomenti narrativi che parlino di te al pubblico.

Il calendario editoriale è invece un documento operativo e serve a pianificare gli argomenti individuati.

Prenditi del tempo per pensare e porti delle domande. Il brainstorming è fondamentale per l’individuazione dei contenuti pilastro che andranno a creare il tuo piano editoriale.

Parti dalla storia del tuo brand, dai tuoi valori, dalla tua mission e ricorda che solo dopo aver individuato il problema che vuoi risolvere potrai proporre una soluzione al tuo pubblico.

Individua dei macro argomenti partendo da

  • Chi sei, come brand o personal brand
  • Che prodotti o servizi offri
  • Cosa rappresenta per te il tuo lavoro
  • Qual è il tuo modo di lavorare
  • Quali sono le caratteristiche che rappresentano il tuo brand in modo efficace
  • Quali sono i tuoi obiettivi
  • Qual è il tuo tratto distintivo
  • Qual è il tuo tono di voce

2 – Analizza il target e i competitor

L’analisi del target è importantissima, perché prima di scegliere cosa scrivere è necessario avere ben chiaro per chi dobbiamo farlo.

L’analisi dei competitor, invece, è indispensabile per stabilire in che modo vogliamo differenziarci.

3 – Scrittura

Quando scriviamo contenuti per il web, dobbiamo sopperire all’assenza del linguaggio non verbale attraverso l’utilizzo di una scrittura che sia il più possibile empatica e che emozioni il pubblico.

Non ci sono ricette segrete, ma esistono diversi modelli di scrittura che potresti utilizzare.

Io ti propongo tre step: pensa, analizza e crea.

Pensa

Prima di iniziare a scrivere devi pensare: crea liste, mappe e collegamenti concettuali che ti permetteranno di individuare i punti principali da trattare.

Analizza

Partendo dall’analisi del tuo pubblico e dalla storia del tuo brand, individua un problema e trova una soluzione da proporre.

Dopo aver individuato l’argomento da trattare ci sono alcuni elementi da non perdere di vista:

  • Risultato atteso
  • Problema
  • Soluzione
  • Scrivi di te ma fallo per il tuo pubblico

Solo così potrai creare testi coinvolgenti, efficaci e d’impatto, che smuovano i sentimenti dei lettori.

Crea

  • Crea l’indice per dare una struttura chiara al tuo articolo e garantirne la leggibilità. L’indice sarà organizzato per parole chiave che permetteranno al lettore di trovare facilmente le informazioni di cui ha bisogno. Per ultimo, ma non meno importante, la creazione dell’indice permetterà l’ottimizzazione dell’articolo in ottica SEO.
  • Partendo dai vari punti dell’indice, crea la bozza del tuo articolo definendo una narrazione che stabilisca un punto di contatto con il pubblico e che sia capace di suscitare emozioni, di indurre un cambiamento.
  • Per creare un buon contenuto dobbiamo fare in modo che sia chiaro e utile per il nostro pubblico. Se il testo è troppo complicato, il tuo pubblico potrebbe avere difficoltà a capirlo. Di conseguenza, potrebbe decidere di smettere di leggere per cercare informazioni altrove.

Ricorda

  • La scrittura come ogni arte richiede esercizio: per scrivere c’è bisogno di allenamento.
  • Scrivere un articolo efficace, coinvolgente e di impatto, che smuova i sentimenti dei lettori, può attrarre clienti.

4 – Ottimizzazione SEO

Puoi ottimizzare i tuoi articoli per migliorarne il posizionamento nei
motori di ricerca (SEO), dando una risposta efficace al tuo pubblico,
ma senza perdere di vista la spontaneità e l’autenticità.

  • Scrivi testi facili da leggere.
  • Concentrati sulla struttura degli articoli e sulla distribuzione dei titoli (H1, H2, H3), fondamentale per renderli leggibili e navigabili dall’utente che quindi li trova utili e rimane in pagina più a lungo.
  • Inserisci link in entrata e in uscita, ma stai attenta che quelli interni appartengano alla stessa categoria dell’articolo.
  • Presta molta attenzione ai titoli e fai in modo che il titolo 1 (H1) non contenga più di 70 caratteri.
  • Nomina le immagini inserite nell’articolo con il titolo dell’articolo.

Ricorda

L’ottimizzazione SEO non finisce nel momento in cui hai creato l’articolo.
Dopo la pubblicazione, analizza le parole chiave proposte da Google e verifica il loro volume di ricerca, prova quindi a modificare l’articolo, senza snaturarlo, sulla base di queste parole chiave.

5 – Grafica e scelta delle immagini

L’impostazione grafica dell’articolo deve essere coerente con gli elementi grafici che caratterizzano il tuo brand.
L’utilizzo degli stessi font e della stessa palette colori rende il tuo brand riconoscibile e ti aiuterà a distinguerti dai competitor.

L’immagine, se scelta bene, contribuisce a potenziare la componente narrativa dell’articolo, supportando il contenuto in maniera visiva.

Se includi immagini nei tuoi articoli, è più probabile che le persone si ricordino di te.
Lo psicologo americano Jerome Bruner ha scoperto che, mentre le persone ricordano solo il 10% delle cose che sentono e il 20% di ciò che hanno letto, circa l’80% delle persone ricorda precisamente le cose che ha visto.

Il 60% dei consumatori prende in considerazione i risultati delle ricerca che includono immagini e il 23% ha maggiori probabilità di contattare un’azienda che mostra un’immagine.

I tuoi contenuti che includono immagini interessanti hanno, in media, il 94% di visualizzazioni in più rispetto ai tuoi competitor.
https://www.searchenginepeople.com

6 – Revisione

Revisionare un articolo prima della pubblicazione aiuta a migliorare la qualità della scrittura, sia sul piano contenutistico che formale.

  • Stai attenta alla grammatica e correggi eventuali errori
  • Assicurati che sia coerente e scorrevole
  • Rileggilo in un secondo momento, lasciando passare almeno qualche ora o se possibile qualche giorno, dal momento in cui l’hai scritto

Spero che queste informazioni su come scrivere un articolo per il blog efficace ti siano state utili, ma ricorda che non potranno sostituire il lavoro di una professionista che saprà comunicare il tuo progetto in modo chiaro ed efficace.

Come posso aiutarti!

Se hai grandi idee ma non sai come metterle per iscritto, questo è lo spazio giusto per te!

Posso dare vita alla trama del tuo business, mettendo al centro te e il modo in cui ti racconteresti, connettendoti con il tuo pubblico.

Non perdere altro tempo: concediti la possibilità di entrare in empatia con il tuo pubblico e di generare vendite per il tuo business.

PRENOTA SUBITO LA CALL GRATUITA CON IL FORM CHE TROVI SOTTO

Potrebbe interessarti anche

Prenota la call gratuita per parlarmi del tuo progetto

Compila i campi sotto, clicca su INVIA e avrai la possibilità di scegliere data e ora del nostro incontro.

Consenso

Silvia Schirru - copywriter freelance_Servizi_HOME_1

Silvia Schirru

Copywriter

Sin da piccola ho sempre amato scrivere ma solo da adulta ho realizzato che è ciò che mi riesce bene senza sforzi.
Come un telaio, creo testi per imprese e attività al femminile che vogliano farsi conoscere e connettersi con il proprio pubblico.

Ho iniziato a lavorare in ambito teatrale e musicale nei primi anni 2000 occupandomi di organizzazione, progettazione, fundraising, crowdfunding e promozione.

Prima che per il web ho iniziato a scrivere per la carta stampata, creando progetti, comunicati stampa, testi per brochure e programmi di sala.

Dopo che sono diventata mamma, ho deciso di convogliare la mia esperienza ventennale in un’attività che mi permettesse di conciliare lavoro e famiglia.